Tecnologia: in Svizzera è allarme per lo spionaggio industriale cinese

Pubblicato da Marzio Ammendola il

Perché investire miliardi in Ricerca & Sviluppo e perdere anni, quando puoi rubare quello che ti serve spendendo pochi soldi?” da Come la Cina sta conquistando l’Occidente – Cardemal, Araujo Ed. Feltrinelli)

———————————————————-

FONTE: ticinonews.ch

Un dipendente di BESI Switzerland è stato multato con 35’000 franchi per aver venduto segreti industriali. E i russi…

Trentacinque mila franchi di multa. Sarebbe questa la sanzione inflitta a un dipendente della BESI Switzerland, società con sede a Zugo che produce macchinari per la realizzazione di chip elettronici, per aver venduto a “spie” cinesi segreti commerciali. Lo scrive oggi la SonntagsZeitung, riferendosi a un’indagine del Ministero pubblico della Confederazione (MPC).

LEGGI TUTTO:

https://www.ticinonews.ch/svizzera/483862/e-allerta-spionaggio-cinese-in-svizzera