Da venerdì dazi su al 25%! Contro la solita “melina” cinese, Usa in pressing

Pubblicato da Marzio Ammendola il

Sarà una minaccia, una tattica oppure della strategia? lo capiremo nei prossimi giorni.

Comunque lo avevamo previsto. Una trattativa “tranquilla” con i cinesi non avrebbe portato ad alcun risultato. Per esperienza diretta abbiamo capito che se si vogliono ottenere dei risultati concreti bisogna metterli sotto pressione, altrimenti si rischia di cadere nella perversa logica di una “manfrina” senza fine. La tirano lunga e guadagnano altro tempo, continuando a godere dei vantaggi di una bilancia commerciale enormemente attiva grazie anche a delle regole assolutamente asimmetriche che avvantaggiano solo Pechino.

I cinesi devono capire di aprire il loro mercato anche alle nostre merci, riducendo dazi ed impedimenti vari ma soprattutto deve cessare lo scippo della nostra proprietà intellettuale, un patrimonio di conoscenza che bisogna finalmente iniziare a proteggere.

Peccato l’assenza dell’Unione Europea ma ormai è una consuetudine. Sarebbe stato sorprendente il contrario.

————————————————

 

Trump minaccia: da venerdì dazi al 25% su 200 miliardi di prodotti Made in China. E le borse crollano