Gli Stati Uniti avvertono la Cina: giu’ le mani da Taiwan – U.S. warns China against use of force against Taiwan

Pubblicato da Marzio Ammendola il

Un attacco cinese su Taiwan è considerato altamente probabile e tale ipotesi venne anche confermata il 2 gennaio scorso, quando lo stesso Xi Jinping dichiaro’ (VIDEO) che per l’annessione di Taiwan alla Cina un attacco militare sarebbe stata un’opzione concreta. E’ noto che il leader cinese vive l’indipendenza di Taiwan come una vera ossessione.

Vista la fragile e vulnerabile situazione dell’isola, per contrastare i nuovi caccia cinesi J11, sarebbe auspicabile la fornitura, come per Giappone e Corea del Sud,  degli F-35 da affiancare agli aggiornati F-16 A/B, in modo da rottamare definitivamente i vecchi caccia francesi ancora in dotazione.

Democrazia e libertà si difendono anche con la forza della dissuasione, come la storia ha insegnato ma molti pare abbiano dimenticato.

VIDEO:

Xi Jinping mostra i muscoli e minaccia l’annessione di Taiwan con la forza [VIDEO]

Gli Stati Uniti avvertono la Cina contro l’uso della forza contro Taiwan

Taipei, 3 aprile (CNA) Gli Stati Uniti hanno avvertito la Cina contro l’uso della forza contro Taiwan dopo che domenica scorsa due aerei da combattimento cinesi hanno attraversano la linea mediana dello Stretto di Taiwan. Un’azione che Taiwan ha definito “provocatoria”. “Gli Stati Uniti si oppongono alle azioni unilaterali  che mirano a modificare lo status quo, incluso qualsiasi atto di forza o coercitivo“, ha detto ai giornalisti il ​​portavoce del Dipartimento di Stato Robert Palladino. Poi ha aggiunto che “Pechino dovrebbe interrompere le proprie prove di forza e riprendere il dialogo con l’amministrazione democraticamente eletta a Taipei”. Da quando il presidente Tsai Ing-wen del Partito progressista democratico indipendentista di Taiwan ha assunto l’incarico nel maggio 2016, Pechino ha intensificato le pressioni contro Taiwan, inviando aerei da combattimento e navi da guerra per operare vicino all’isola.

Aerei da combattimento cinesi J 11

Lo sconfinamento di domenica, da parte degli aerei militari cinesi, rappresenta la prima violazione intenzionale della Cina della linea mediana dal 1999, secondo il ministero della Difesa di Taiwan, è stata l’ultima azione della campagna di intimidazione di Pechino. Taiwan ha inviato cinque caccia a reazione per allontanare i due J-11 cinesi. Inoltre, il consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton ha twittato “le provocazioni militari cinesi non conquisteranno cuori e menti a Taiwan, ma rafforzeranno la determinazione delle persone in tutto il mondo che apprezzano la democrazia. La Taiwan Relations Act e il nostro impegno sono chiari. ” Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti e il Dipartimento della Difesa hanno anche rilasciato dichiarazioni contrarie a qualsiasi cambiamento unilaterale dello status quo dello Stretto in qualsiasi forma, compreso l’uso della forza coercitiva, che potrebbe rappresentare una minaccia per la pace e la stabilità nella regione. (Di Flor Wang)

Fonte: focustaiwan.tw    traduzione: againstchina.com

U.S. warns China against use of force against Taiwan

Taipei, April 3 (CNA) The United States on Tuesday warned China against the use of force against Taiwan after Beijing had two of its fighter jets cross the median line of the Taiwan Strait on Sunday, an action Taiwan blasted as “provocative.”

“The United States opposes unilateral actions by any party that are aimed at altering the status quo, including anything related to force or coercion,” State Department spokesman Robert Palladino told reporters.

“Beijing should stop its coercive efforts and resume dialogue with the democratically elected administration” in Taipei, he urged.

READ MORE

http://focustaiwan.tw/news/aipl/201904030004.aspx