Cina: plasma contaminato da HIV e i nostri primi guai con l’import di farmaci cinesi

Pubblicato da Marzio Ammendola il

Trovare una buona notizia proveniente dalla Cina è impresa impossibile. Ci abbiamo provato anche oggi ma il risultato è stato per l’ennesima volta negativo.

Invece abbiamo scoperto un nuovo scandalo per la sanità cinese e riguarda il caso del plasma contaminato dalla HIV.

Fonte: AsiaNews     -LEGGI TUTTO:

http://www.asianews.it/notizie-it/Nuovo-scandalo-per-la-sanit%C3%A0-cinese:-plasma-contaminato-con-lHIV-46187.html

————————-

E’ allarmante pensare che nei prossimi anni assisteremo all’invasione anche dei farmaci cinesi. Le principali ragioni sono sempre le stesse:

– i nostri mercati sono troppo aperti verso le importazioni dalla Cina (mentre quello cinese è sfacciatamente protetto verso i nostri prodotti), a causa delle regole del commercio internazionale asimmetriche

– producendo con leggi e regole differenti rispetto alle nostre, i prezzi cinesi sono e saranno inevitabilmente inferiori ai nostri

Tuttavia è sopportabile la scarsa qualità quando si acquista una camicia, ma quando si tratta di salute pubblica si deve pretendere dalle nostre autorità una vigilanza assoluta, anche perchè i problemi anche da noi già si stanno verificando.

Lo scorso luglio l’allarme sanitario in Italia riguardava la presenza di sostanze cancerogene nei farmaci per la pressione. All’origine del problema anche in questo caso un’azienda cinese.

Sostanza cancerogena: ritirati oltre 700 lotti di farmaci per la pressione     Fonte: InformaSalus.it

L’Aifa ha disposto il ritiro da farmacie e catene di distribuzione di oltre 700 lotti di farmaci prodotti da diverse aziende farmaceutiche contenenti il principio attivo Valsartan, a causa di alcune impurità durante la sua produzione nello stabilimento della Zhejiang Huahai Pharmaceuticals, nel sito di Chuannan in Cina.

Leggi tutto:

http://www.informasalus.it/it/articoli/sostanza-cancerogena-farmaci-pressione.php