Un bel esempio di “giornalismo alla cinese”. La reporter Kong dà lezione di democrazia [VIDEO]

Pubblicato da Marzio Ammendola il

Il 1 ottobre scorso a Birmingham (UK) la reporter cinese Kong Linlin avrebbe disturbato, con urla e proteste, una conferenza del partito conservatore. La Kong è una giornalista della televisione di stato CCTV ed è già nota per essere una ultra nazionaliste.

La situazione è degenerata quando il dibattito ha trattato il tema delle libertà politica ad Hong Kong. La reporter sarebbe poi stata arrestata e trattenuta per alcune ore con l’accusa di aver colpito un delegato del partito (VIDEO).

Invece in Cina la Kong è stata ampiamente elogiata come esempio di patriottismo e migliaia di messaggi (probabilmente inviati da propagandisti pagati dal governo), hanno esaltato il gesto patriottico della giornalista.

Dal 1997 Hong Kong è passata dal controllo britannico a quello cinese. L’accordo, accettato e firmato, da Pechino prevede che per 50 anni il piccolo territorio ex britannico possa godere di ampia autonomia ad esclusione della politica estera e della difesa. Il 2047 è ancora lontano ma sembra che il governo cinese scalpiti per un’anticipata annessione totale.

Questo è un interessante esempio di giornalismo con caratteristiche cinesi”. La giornalista ha ripetutamente urlato che “la Gran Bretagna non è democratica!”. Infatti la Cina è famosa per la sua libertà d’informazione sempre indipendente e pluralista. E non è immaginabile cosa sarebbe accaduto ad un giornalista straniero se avesse tenuto un comportamento simile a casa loro. Il messaggio è chiaro: comandano loro dobbiamo solo abituarci.

Fonte: BBC NEWS  -25.10.2018-

LEGGI TUTTO: https://www.bbc.com/news/uk-england-45980563

VEDI VIDEO: