Diritti umani all’esame Onu: Cina sotto esame.

Pubblicato da Marzio Ammendola il

ONU CONSIGLIO DIRITTI UMANI: (UPR) REVISIONE PERIODICA UNIVERSALE – UNIVERSAL PERIODIC REVIEW (https://italiarappginevra.esteri.it)

A Ginevra il 5 Novembre scorso, è iniziata la terza sessione della Universal Periodic Review (UPR). Si tratta di un gruppo di lavoro composto dai 47 stati membri del Consiglio ONU per i diritti umani. I lavori termineranno il 16 novembre.

Grande attenzione, come sempre, è dovuta alla Cina per gli innumerevoli problemi che si segnalano al suo interno.

In particolare dodici stati membri (Australia, Austria, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Nuova Zelanda, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti) hanno espresso grande preoccupazione per quanto sta accadendo in Tibet, territorio occupato dalla Cina dal 1950.

I temi sul tavolo sono: violazione della libertà religiosa, della libertà di espressione e di raduno.

Per l’ennesima volta è stato chiesto alla Cina anche di chiudere i “campi di rieducazione politica” dove sono rinchiusi oltre un milione di uiguri.

E l’Italia quale posizione ha assunto? Nei numerosi incontri che si stanno svolgendo negli ultimi mesi tra delegazioni italiane e cinesi, la questione dei diritti umani è tra le questioni in discussione?

 

FONTI: Tibet.net – Phayul

LEGGI TUTTO:

http://www.italiatibet.org/2018/11/07/ginevra-la-violazione-dei-diritti-umani-da-parte-della-cina-allesame-del-consiglio-per-i-diritti-umani-delle-nazioni-unite/