PECHINO: ESPLOSIONE DAVANTI ALL’AMBASCIATA AMERICANA

Pubblicato da Marzio Ammendola il

Esasperazione ultranazionalista e ossessione antioccidentale del governo di Xi Jinping stanno dando i primi risultati? Sicuramente le vere motivazioni dell’attentato saranno oggetto della censura politica del governo, quindi la verità sarà come sempre manipolata …

Si veda il precedente articolo che anticipa il clima di alta tensione e ostilità indotto dal governo:

L’irrefrenabile voglia di guerra della Cina

 

Ordigno davanti all’ambasciata Usa a Pechino, ferito attentatore
Un 26enne avrebbe cercato di lanciare un ordigno che gli sarebbe però esploso tra le mani (fonte: ANSA 26.7.2018)

La polizia cinese ha confermato che l’esplosione avvenuta oggi davanti all’ambasciata americana a Pechino è stata provocata da una piccola bomba artigianale che un 26enne ha cercato di lanciare – senza riuscirvi – oltre il recinto dell’edificio, ma l’ordigno gli sarebbe esploso tra le mani ferendolo. Il giovane, proveniente da Tongliao, nella Mongolia continentale, è stato identificato solo con il cognome Jiang.  Ci sarebbero anche altre persone ferite.

LEGGI TUTTO:

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2018/07/26/pechino-esplosione-fuori-ambasciata-usa_466b4829-d27f-473d-bea9-fa4619e34c21.html